Skip Navigation LinksHome page > I temi > Ipnosi per il controllo del peso corporeo

Ipnosi per il controllo del peso corporeo

L’uso del metodo ipnotico nel controllo del peso corporeo non si avvale di metodi di dissuasione o coercizione diretta, in altri termini di metodiche avversative che hanno il problema di forzare in modo innaturale e creare uno stato di soggiacenza della personalità del soggetto creando una apertura coercitiva del suo sistema difensivo destinato a essere vanificato dopo breve tempo il tempo cioè in cui le difese riprendono forza e vigore . Anna Freud (l'Io e i meccanismi i difesa), specifica che l'ipnotizzatore mirava ad eliminare ogni resistenza dell'Io per accedere direttamente ai contenuti inconsci impedendo così all'Io di prendere parte al processo terapeutico: una volta che l'influenza dell'ipnotizzatore scemava l'Io riprendeva il sopravvento e rendeva vano tutto il lavoro dello psicoterapeuta A partire dal lavoro di Erickson il lavoro ipnotico prevede invece la partecipazione dell’Io cosciente per un più agevole accesso all’emisfero non dominante (inconscio) e per garantire, attraverso la collaborazione tra l’io cosciente del soggetto e l’ipnoterapeuta, l’aggiramento delle resistenze e la capacità di ottenere risultati duraturi. E' un meccanismo analogo a quello che in analisi viene definita "alleanza di lavoro" per cui lo psichismo del paziente si scinde in una parte che sperimenta gli affetti e una parte, alleata con il terapeuta, che si sviluppa attraverso un meccanismo di identificazione con lui. Viene a crearsi tramite induzione collaborativa uno stato di trancecon il quale il paziente entra profondamente in contatto con la sua unità psicosomatica distanziando il suo approccio impulsivo verso il mondo esterno. Anche il rapporto con il cibo perciò ne risentirà in quanto non sarà più materiale da introdurre massivamente ed in modo indistinto magari in quantità incontrollata ma una degustazione lenta e selezionata di alimenti in quantità congrua ed idonea, .deprivata di valenza autoaggressiva e connotata invece di un cibo simbolicamente vissuto e introiettato come un latte materno rigenerante