Skip Navigation LinksHome page > I temi > Ipnosi nell'apprendimento e rendimento scolastico

Ipnosi nell'apprendimento e rendimento scolastico

Si definisce IPNOSIPEDIA l’uso dell’ipnosi nell’apprendimento.
Il soggetto, tramite tecnica ipnotica, accede ad uno stato di trance o stato theta, che gli permette di creare un cuscinetto tra sé e il mondo circostante, uno stato di estrema recettività in cui ogni comunicazione dell’ipnoterapeuta viene amplificata e acquisisce una profonda risonanza all’interno del proprio sé. A livello cerebrale si crea l’ attivazione dell’emisfero destro, quello cosiddetto creativo che elabora le fantasie, i sogni, le informazioni musicali, ed è la sede dell’inconscio. L’ipnosi non fa altro che permettere all’emisfero destro di attivarsi e consegnare all’emisfero sinistro, specializzato nei pensieri razionali, nella logica, nel linguaggio, una piattaforma emotiva di solidità e sicurezza che facilitano il dispiegarsi recettivo di processi cognitivi quali concentrazione, attenzione, memoria e assimilazione nozionistica .Il lavoro sul rinforzo dell’io e i suggerimenti post-ipnotici realizzabili nella trance ipnotica sottolineano ed enfatizzano le motivazioni, la fiducia in se stesso e nelle proprie risorse,la capacità di superare gli ostacoli l’autostima globale,tutti fattori che lo agevolano nel rendimento scolastico, eliminando le fobie e le angosce che possono minare la prestazione nelle fasi preparatorie della prova di esame e durante lo svolgimento dell’esame stesso.