Skip Navigation LinksHome page > I temi > Psicoanalisi e ipnosi uso associato

Psicoanalisi e ipnosi uso associato

Il lavoro prevede, in una prima fase dell’incontro, una seduta psicoanalitica in cui si fa emergere il materiale inconscio tramite libere associazioni e successive interpretazioni e successivamente, l’ottenimento della trance ipnotica Eriksoniana. La psicoanalisi , rinforzando l’Io del soggetto, si pone come obiettivo quello di permettere al materiale rimosso di riaffiorare alla coscienza, in modo tale da liberare l´ energia repressa, il che è utile al perseguimento della maturazione affettiva.
Il disvelamento del materiale rimosso avviene attraverso la tecnica delle libere associazioni delle idee (intuito e inaugurato da Sigmund Freud) , applicabile alle fantasie diurne e al materiale onirico.
Successivamente, nel corso della stessa seduta si effettua una trance ipnotica indiretta Eriksoniana.
In essa le procedure , tradotte in linguaggio neurobiologico. mirano ad ottenere "il consenso" da parte dell’emisfero sinistro ("utilizzazione dell’emisfero dominante") realizzando in definitiva l’accesso all’emisfero destro e la successiva interazione con lo stesso, che nel frattempo si è trasformato nell'emisfero dominante,mediante comunicazione empatica, musicale (nell’emisfero destro sono presenti intere gestalt auditive), l’affettivizzazione del rapporto, metafore, forme linguistiche immaginifiche, fiabe, favole, inclusi i messaggi non verbali. In questo stato, più profondo di quello ottenibile con il consueto lavoro psicoanalitico, Dopo aver riorientato il paziente, si lavora sul materiale fantasmatico emerso durante la trance.